Close
Type at least 1 character to search
Torna su

5 podcast che ci hanno svoltato il 20207 min read

5 PODCAST CHE CI HANNO SVOLTATO IL 2020

Cinque ascolti fissi che ci hanno tenuto compagnia quest'anno.

Se non fosse per il fatto che il 2020 è stato decisamente un mucchio di altre cose, si potrebbe dire che il 2020 è stato l’anno della definitiva consacrazione dei podcast, anche in Italia. Ne avevamo già parlato qui, analizzando le previsioni pubblicate dalle principali società di ricerca sul mercato, assieme all’andamento dei dati che parlavano di un costante aumento di tutti i parametri della frequenza di ascolto, su cui la pandemia e il lockdown si sono riversati come benzina sul fuoco, confermando e accelerando un trend che non è più una novità.

Tuttavia, sono ancora in molti a non avere ancora familiarizzato con questo mezzo, per cui abbiamo deciso di stilare cinque consigli, tra quelli che ci hanno fatto compagnia negli ultimi mesi, per chi volesse cominciare durante le vacanze o più semplicemente, per chi ancora non li conoscesse.

Trame

Trame è un podcast di sport e geopolitica, condotto da Dario Saltari, giornalista sportivo e editor de L’Ultimo Uomo. Le puntate durano circa mezz’ora e escono con cadenza mensile, all’incirca, l’ideale per raggiungere picchi di dipendenza atroci. È un esempio di podcast unico nel suo genere, poiché mischia due tematiche apparentemente distanti, ma che in realtà si sposano alla perfezione per raccontare storie che intrecciano vicende storiche e politiche con figure sportive già celebri o da scoprire. Uno dei fiori all’occhiello della piattaforma Fenomeno, di cui siamo grandi fan. Qui trovate l’intervista che abbiamo fatto a Emanuele Atturo e Simone Conte, tra i fondatori di Fenomeno e autori de La Riserva, un altro podcast che ha uno spazio di tutto riguardo nel nostro cuore.

migliori podcast 2020

Réclame

Questo podcast esiste da poco più di un anno, le puntate escono mensilmente e durano un’ora abbondante, in genere. È condotto da Chiara Galeazzi, giornalista e autrice televisiva, e da Tania Loschi, copywriter esperta di comunicazione, motivo per cui sentirle parlare di pubblicità in chiave pop e in relazione alla stretta attualità è un vero piacere, trattandosi di due persone esperte in materia e con una spiccata (e mai trascurabile) attitudine a dire cose intelligenti, magari anche strappando una risata ogni tanto.

migliori podcast 2020

Le Musae

Il pay off di questo podcast è «Ci prendiamo cura dei freelance» ed condotto da due illustratrici, Cinzia Franceschini e Maria Laura Fedi. È dunque direttamente rivolto a chi svolge un lavoro creativo, ogni puntata è ricca di consigli professionali, riflessioni e aneddoti sulla vita e sui rapporti tra individui, negli spazi di lavoro come può esserlo uno studio creativo o un co-working, un bar o la propria casa. Ragione per la quale siamo incollati alle cuffiette ogni volta che esce una nuova puntata, con ricorrenza mensile.

migliori podcast 2020

Polvere

Sarebbe più corretto definirla “serie audio”, nel senso che, a differenza degli altri podcast citati finora, questo è un progetto fatto e finito di storytelling investigativo, in pieno stile true crime, che è anche uno dei generi di maggiore successo sia in Italia che a livello internazionale, i cui due esempi più eclatanti e famosi sono Veleno e Serial.
In questo caso Chiara Lalli e Cecilia Sala ripercorrono in otto puntate di circa 30 o 45 minuti ciascuna, le vicende dell’omicidio di Marta Russo, un fatto di cronaca tra i più celebri e controversi della storia recente del nostro paese.
Che siate amanti o meno del genere, che conosciate o meno le vicende, vi basteranno pochi minuti della prima puntata per voler arrivare fino in fondo nel minor tempo possibile.

migliori podcast 2020

Quadraro Vecchio

Questo podcast lo abbiamo prodotto noi e l’ha scritto e ideato Fabio Silei. È il risultato di una ricerca durata anni, in uno dei quartieri di Roma tra i più importanti e densi di storie e significati, raccontato in quattro episodi e un piglio decisamente sperimentale. A tutti gli effetti ci ha svoltato il 2020, perché lo abbiamo presentato lo scorso febbraio nel cuore del quartiere insieme a un sacco di gente, è stata praticamente l’unica e l’ultima occasione dell’anno che abbiamo avuto per incontrarci dal vivo ed è stato bellissimo, un ricordo che conserviamo con affetto e nostalgia e che ci fa avere tanta voglia di organizzare incontri simili, non appena sarà possibile. A tal proposito, vi annunciamo che molto prima di quanto si possa pensare, arriverà un nuovo podcast prodotto da Mine Studio.

migliori podcast 2020